8 marzo: medaglia d’oro al Valore Civile alla Memoria a Marcella Monini

6 marzo 2010

Si svolgerà lunedì 8 marzo, presso l’Ufficio di Presidenza del Quirinale, la cerimonia di conferimento della medaglia d’oro al Valore Civile alla Memoria a Marcella Monini, la giovane madre umbertidese che il 5 luglio 2008 diede la vita per salvare i suoi due figlioletti, Matteo e Giuseppe, dalle acque del mare a Torrette di Fano. Una tragedia che sconvolse l’Italia intera e che trova nel riconoscimento della Presidenza della Repubblica un ulteriore quanto definitivo attestato del suo valore di testimonianza di amore fino all’estremo sacrificio. Quella alla eroica mamma è la prima medaglia d'oro al valor civile per Umbertide in 160 anni, da quando il riconoscimento fu istituito nel 1851. Sarà lo stesso presidente Giorgio Napoletano ad appuntare sul petto dei due figli, accompagnati dal padre Roberto baldinelli, da famigliari ed amici, a medaglia d’oro nel giorno, scelto non a caso, della Festa della donna a rimarcare l’enorme valore della maternità e della genitorialità, di quella famiglia che proprio nella donna trova il suo centro, il suo fulcro e che per Marcella costituiva la vocazione più profonda. La cerimonia inizierà alle ore 10.15, con la consegna della medaglia nello studio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, alla presenza del sindaco di Umbertide Giampiero Giulietti, cui seguirà un colloquio con la famiglia ed presenti. Alle ore 11 nella Sala dei Corazzieri, il presidente terrà poi il discorso ufficiale in occasione della Giornata internazionale della donna.
La motivazione ufficiale del conferimento della onorificenza è pubblicata sul sito della Presidenza: «Marcella Monini, con generoso slancio e coraggiosa determinazione non esitava a tuffarsi in mare in soccorso dei figli che stavano per annegare riuscendo a tarli in salvo. Stremata dallo sforzo veniva travolta dalle onde perdendo la vita. Nobile esempio di amore materno spinto all’estremo sacrificio». Si tratta della prima medaglia al valore civile concessa ad una donna in Umbria. Oltre al Quirinale anche le istituzioni locali fanno la loro parte: il Comune di Montone, su proposta dell’associazione Lions Club Aries” ha deciso di dedicare alla giovane madre una via del borgo altoberino, mentre l’Istituto Leonardo Da Vinci, che l’ha vista lavorare come stimatissima docente, ha dedicato a Marcella Monini l’aula magna della scuola. Anche il Comune di Umbertide faccia la sua parte. Il sindaco Giampiero Giulietti infatti ha dichiarato: «la soddisfazione mia personale, di sindaco ed amico della famiglia Baldinelli, e di tutta l'amministrazione comunale per questo riconoscimento a Marcella è davvero grande, e penso di poter parlare a nome di tutta una città. La sua testimonianza di donna e di madre ci accompagna ogni giorno, assieme alla consapevolezza che, nel suo amore per la vita e per gli altri, dobbiamo trovare il senso della nostra vita. Ringrazio il Quirinale ed il Ministero dell'Interno per l'ottimo lavoro svolto. Da parte di questa amministrazione ci sarà tutto il sostegno necessario perchè questo evento sia degnamente sottolineato».

Condividi!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

»Iscriviti alla nostra newsletter!«