Al via “Gubbio Scienza 2017”, ieri la presentazione. Il programma completo della manifestazione

Gubbio Scienza 2017 sta per prendere il via: dal 30 giugno al 9 luglio l'evento multiforme di divulgazione scientifica animerà l'intera città con una conferenza internazionale, 11 lezioni in inglese per dottorandi di tutto il mondo iscritti alla summer school, un workshop per le imprese umbre e marchigiane,
10 caffè scientifici, 6 EXHIBIT interattivi, 18 laboratori per bambini e ragazzi,
Il tema sarà quello attualissimo delle micro e nano energie applicate alla vita quotidiana di ognuno: l'alimentazione elettrica dei dispositivi portatili è la sfida che chiama in prima linea scienziati e tecnologi. Cellulari, tablet, applicazioni inserite in bracciali ed orologi, funzioni sempre più interattive nelle autovetture; tutto questo ha bisogno di energia e come procurarla è il tema del presente, del futuro e di Gubbio Scienza 2017. E del Polo Scientifico al quale si vuole dare vita entro la fine dell'anno.

L’evento è promosso dall’Università degli Studi di Perugia- Laboratorio Nips, dipartimento di Fisica e Geologia e dal Comune di Gubbio, con la partecipazione di POST Museo della Scienza di Perugia, Psiquadro, DeD Comunicazione, Wisepower srl. Con il supporto di Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Main Sponsor: Colacem e Colabeton. Media Partner: RAI RADIO 3. Coordinatore, il prof. Luca Gammaitoni, ordinario di Fisica Sperimentale presso il dipartimento perugino e direttore del laboratorio Nips.

È stato presentato ieri mattina il programma completo durante la conferenza stampa presso la residenza comunale di Gubbio alla presenza del sindaco Filippo Mario Stirati, del prof. Luca Gammaitoni direttore Nips Lab dell'Università degli studi di Perugia e coordinatore dell'evento e del prof. Giancarlo Pellegrini per la Fondazione Carisp. Gli interventi in calce al comunicato.

IL PROGRAMMA
Dieci giorni ricchi ed intensi con quattro sezioni che caratterizzeranno questa prima edizione: la Nips Summer School 2017, l’International Conference, un programma dedicato alle imprese e Scienza nelle piazze con exhibit interattivi, caffè scientifici e laboratori per bambini.
La cerimonia di presentazione si terrà sabato primo luglio in Piazza Grande alle ore 18.00 con l'apertura degli exhibit, lo spettacolo "Riciclato circo musicale" e con la degustazione Cheese and Wine.
Dal primo e sino all’8 luglio i Caffè Scientifici terranno compagnia a curiosi ed appassionati nel tardo pomeriggio o dopo cena; giornalisti, scienziati, politici, imprenditori e liberi professionisti si confronteranno su temi più svariati, dai terremoti al calcolo delle probabilità, dalle onde gravitazionali alla vita negli altri pianeti, dalle FAKE news alle sfide future per le città.
Anche la politica, intesa come capacità di immaginare e realizzare il cambiamento, avrà il suo ruolo. Un caffè scientifico con la partecipazione del Viceministro allo Sviluppo Economico, Teresa Bellanova su “Industria 4.0” ed uno con la partecipazione del Sottosegretario all’Interno, Giampiero Bocci, dedicato alle infrastrutture per le città del futuro.

I laboratori per bambini prenderanno il via lunedì 3 luglio sino alla domenica di chiusura, il 9 luglio, sotto la guida degli animatori del POST di Perugia, con la possibilità di costruire barche sfruttando l’energia di un elastico, di cimentarsi con i motori delle auto, di realizzare un cartone animato come di disegnare fumetti sotto la guida del fumettista Andrea Lucci. Per i più piccini sono stati pensati laboratori di lettura grazie all'associazione Nati per leggere.
Tutto per le imprese invece venerdì 7 luglio con il workshop per le aziende di Umbria e Marche al centro servizio Santo Spirito dalle 10.00 alle 18.00 in collaborazione con Sviluppumbria e Meccano.
Non mancheranno anche spettacoli di taglio musicale ed appuntamenti culturali: lo spettacolo d’apertura il primo luglio, domenica 2 luglio alle ore 18.45 lo spettacolo Cacciatori di onde, l’esibizione degli Sbandieratori di Gubbio lunedì 3 luglio alle ore 18.30 in Piazza Grande, mercoledì 5 luglio alle ore 21.00 concerto con l’Orchestra da Camera di Gubbio alla Chiesa di Santa Maria Nuova, la Passeggiata per Gubbio Micro ENERGY Day alle ore 18.00 di giovedì 6 luglio da Piazza Quaranta Martiri alla quale seguirà, alle ore 19.30, la premiazione del concorso Students vs Ict in piazza San Giovanni, infine lo spettacolo di chiusura sabato 8 luglio alle ore 18.30 in Piazza Grande: Gli scienziati si prendono troppo sul serio.

ECCO I PROGRAMMI NEL DETTAGLIO

1-SEZIONE INTERNATIONAL CONFERENCE "MICRO ENERGY 2017"
Dal 3 al 7 luglio al centro Convegni Santo Spirito di Gubbio si terrà un convegno scientifico internazionale dedicato al tema delle micro energie. MICRO ENERGY vedrà la partecipazione di numerosi scienziati provenienti da tutto il mondo ( Gran Bretagna, Stati Uniti, Giappone, Irlanda, Francia, Germania, Nuova Zelanda) che si confronteranno su 4 tematiche: micro energy trasformation, dissipation, storage, use. Info su: www.microenergy2017.org

2- SEZIONE INTERNATIONAL SUMMER SCHOOL
Dal 30 giugno al 3 luglio un gruppo di studenti provenienti da tutto il mondo potranno seguire 11 lezioni in inglese tenute da scienziati europei. Circa 50 tra dottorandi e post doc approfondiranno il tema scelto “Energy Harvesting:models and applications”. Lezioni su il teorema di Carnot e l’entropia. Su Internet delle Cose e microelettronica.
La scuola è organizzata dal laboratorio Nips dell’Università degli Studi di Perugia.

3- SEZIONE TRASFERIMENTO TECNOLOGICO
Il 7 luglio è previsto un workshop, una giornata dedicata alle imprese: 8 realtà umbre e marchigiane avranno la possibilità di presentare i loro progetti innovativi e di incontrare il mondo scientifico.
Le piccole e medie imprese vivono ogni giorno la sfida delle nuove tecnologie e della loro applicazione nel mondo del lavoro; il futuro più prossimo parla già di grandi stravolgimenti con l'introduzione di strumenti innovativi.
Ecco perché Gubbio Scienza 2017 farà incontrare il mondo scientifico con le aziende del territorio umbro-marchigiano con incontri formativi mirati alle imprese del settore energia e terziario avanzato. Saranno anche allestiti stand espositivi dove 16 imprese innovative esporranno i risultati della loro ricerca ed i loro prodotti più innovativi.
Il tutto grazie alla collaborazione di Wispower sr, di Sviluppumbria e del gruppo Meccano della Regione Marche”.

4- SEZIONE "LA SCIENZA NELLE PIAZZE"

PROGRAMMA CAFFÈ SCIENTIFICI

La città prossima ventura- Dai borghi medioevali alle smart city
Sabato 1 Luglio, ore 21:00, Piazza grande
Ospiti: Sindaco di Gubbio, Sindaco di Perugia, Sindaco di Assisi, Wisepower, Umbra Control, Tetra.
Giornalista moderatrice: Cinzia Tini
Una tavola rotonda per discutere come cambiano le nostre città. Quali problemi e opportunità sono offerte dalle nuove tecnologie. Tre sindaci del nostro territorio si confrontano con tre aziende che operano nel settore smart city.

Le bugie hanno davvero le gambe corte? Medicine alternative, bufale e inganni dal mondo social. Parliamone.
Domenica 2 Luglio, ore 21:00, Piazza San Giovanni
Ospiti: Silvia Bencivelli, Federico Mello
Giornalista moderatrice: Paola Manduca
Il ruolo dei social e la diffusione della “post verità”. Le pratiche di controinformazione e le nuove tecnologie. Silvia Bencivelli, medico, giornalista scientifica, attualmente conduttrice di “Tutta Salute” su Rai 3 e autrice del romanzo “Le mie amiche streghe” e Federico Mello, giornalista e autore del libro “La viralità del male. Storie di nuovi fanatici”, discutono di medicina, verità e inganno al tempo di internet sapientemente moderati dalla giornalista Rai, Paola Manduca.

Smart city, Un sistema di sistemi. Sicurezza pubblica e infrastrutture sostenibili.
Lunedi 3 Luglio, ore 19:00, Piazza Oderisi
Ospiti: Giampiero Bocci, Carlo Caiacovo
Giornalista: Italo Carmignani
Le smart city sono luoghi complessi in cui sicurezza, welfare e strutture sostenibili concorrono alla qualità della vita dei cittadini. Ne discutono il Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Interno, Giampiero Bocci, e l’industriale delle infrastrutture, Carlo Colaiacovo. Moderati da un giornalista del Messaggero.

Quando smetterà di tremare? Storie di terremoti, scienziati e ciarlatani.
Lunedi 3 Luglio, ore 21:00, Piazza Giordano Bruno
Ospiti: Alessandro Amato, Massimiliano Barchi
Il terremoto nel nostro territorio, da quando riusciamo a ricordarci costituisce una presenza costante e terribile. C’è chi ha perduto la casa, chi un amico o un parente. Come convivere con il terremoto? Si può sperare di prevedere le prossime scosse? Cosa ha scoperto di recente la scienza su questo tema? Ne parliamo con esperti geologi e giornalisti accorti.

Si può vincere alla roulette? Sul caso, la probabilità, il rumore e sul perché è difficile prevedere il futuro.
Martedi 4 Luglio, ore 21:00, Piazza San Giovanni
Ospiti: Angelo Vulpiani, Luca Gammaitoni
Giornalista moderatore: Leonardo Alfonsi
Prevedere il futuro è da sempre il grande desiderio dell’umanità. Lo si può fare? Quali sono i limiti che la scienza impone? Che cos’è il caso? E che relazione c’è tra caso e rumore? Si può trarre energia dal rumore? Ne discutono un teorico del caos ed uno sperimentale dell’energia. Moderati con sapienza dal creatore dell’Isola di Einstein.

Inaudito, Ascoltare l’inascoltabile, vedere l’invisibile per immaginare l’inimmaginabile.
Mercoledì 5 Luglio, ore 18:00, Piazza Bosone
Ospiti: Paolo Tosti, Juri Pecci
Giornalista: Massimiliano Trevisan
L’immaginario scientifico come strumento di conoscenza. Quanto è importante sapere immaginare cose che non si possono vedere o ascoltare direttamente? Ne discutono un comunicatore della scienza (Massimiliano Trevisan), un fotografo (Paolo Tosti), un percussionista (Juri Pecci)

Industria 4.0, Quando la tecnologia dell’informazione e comunicazione incontra l’impresa.
Mercoledì 5 Luglio, ore 19:00, Piazza Oderisi
Teresa Bellanova, Fabio Paparelli, Walter Verini, Fabrizio Pedetta
Innovazione tecnologica e nuovo modo di fare impresa nel territorio. Ne discutono il Viceministro all’innovazione, un parlamentare, un amministratore regionale ed un industriale del territorio.

C’è vita nell’universo? Mah, un po’ il sabato sera...
Giovedi 6 Luglio, ore 21:00, Piazza Giordano Bruno
Ospiti: Nadia Balucan
Giornalista: Paolo Attivissimo
La ricerca scientifica ci ha consentito di vedere oltre il nostro sistema solare dove nuovi pianeti vengono scoperti al ritmo di centinaia al mese. C’è vita in questi pianeti? Abbiamo speranza di incontrarla/riconoscerla?

Fare impresa nel territorio, Innovazione e creazione di occupazione.
Venerdi 7 Luglio, ore 18:30, Piazza Oderisi
Ospiti: Matteo Minelli, Andrea Orazi, Stefano Castignani, Anna Mossuto
Giornalista moderatrice: Anna Mossuto
La difficile vita di chi sceglie di fare impresa nel territorio Umbro-Marchigiano. Ne discutono imprenditori di Umbria e Marche protagonisti nell’innovazione tecnologica e professionisti al servizio delle imprese. Coordina la direttrice del Corriere dell’Umbria.

Sono tra noi…Noi e i robot: quale convivenza?
Sabato 8 Luglio, ore 18:30, Piazza Bosone
Ospiti: Andrea Bertolini
Giornalista moderatore: Riccardo Oldani
La rivoluzione tecnologica in atto ci prospetta un futuro prossimo in cui macchine dotate di intelligenza condivideranno con gli uomini ampi spazi della vita quotidiana. Dobbiamo preoccuparci? Oppure rallegrarci? Quali sono gli aspetti controversi della robotica? Ne parliamo con un esperto di roboetica, Andrea Bertolini della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, e con il giornalista scientifico, autore del blog “Noi e i robot” di Le Scienze, Riccardo Oldani.

PROGRAMMA EXHIBIT INTERATTIVI
BIKE YOUR MOBILE- Quanta energia serve per ricaricare un cellulare? Logge dei Tiratori Piazza 40 Martiri.
Ti dimostreremo che è possibile trasformare l’energia cinetica in energia elettrica. In “Bike your mobile” potrai provare una delle nostre cyclette collegate a varie tipologie di device e riuscirai a ricaricare un cellulare, ad accendere una lampadina o una radio, semplicemente pedalando. Lo sforzo muscolare potrà essere convertito, attraverso dei dinamo installati sulle cyclette, in energia elettrica.
DARK ENERGY - di quanta energia ha bisogno l'universo? Piazza San Giovanni
Se parliamo di energia, non possiamo non parlare di onde gravitazionali. Lo faremo attraverso l’installazione di un imbuto gravitazionale. Una superficie a forma di ellisse deformata come un tappeto elastico, sul quale sono appoggiati due pesi, ci mostrerà come si deforma lo spazio tempo e ci permetterà di innescare riflessioni sull’energia oscura e sull’evoluzione dell’universo.
GOOD VIBRATIONS- Quanta segua occorre per alimentare i sensori della tua auto? Piazza Oderisi
Un’ automobile in movimento, montata su due rulli che simulano la marcia su strada, ci farà scoprire come è possibile catturare l’energia dalle vibrazioni. Attraverso l’installazione di sensori per il recupero di energia, i visitatori potranno vedere come la macchina, pur restando spenta, sarà in grado di trasmettere informazioni a un computer sulle condizioni meccaniche del mezzo.
WALK ON THE WATER - Quanta energia occorre per riuscire a camminare sull'acqua? Piazza Bosone
L’Exhibit più divertente! Si può correre su un liquido senza sprofondare? Certo purché si sia disposti a muoversi rapidamente consumando energia in modo efficace. Vieni a provare la nostra piscina non newtoniana, una passerella di un metro di larghezza per cinque metri di lunghezza riempita con acqua ed amido di mais, ti permetterà di testare la tua abilità di camminatore sull’acqua. Da non perdere!
YOU'VE GOT THE POWER- Quanta energia produce il tuo corpo? Ingresso ascensori Piazza Grande e arconi via Baldassini.
Lo sai che il corpo emette energia sotto forma di calore e che è possibile convertirla in immagine attraverso delle telecamere? “You’ve got the power” proietterà in tempo reale la tua immagine in infrarosso sullo schermo, permettendoti di osservare da vicino le temperature relative alle varie parti del corpo e agli indumenti. I visitatori potranno interagire con le camere e gli schermi e apprezzare le variazioni termiche che ci sono anche all’interno della stanza stessa, a causa dell’aria proveniente dall’esterno
RIDE THE WAVES - Quanta energia e possibile estrarre delle onde del mare? Piazzale Centro Santo Spirito
Il mare è una sorgente immensa di energia, ma come può essere questa trasformata in energia elettrica?
“Ride the waves” ti aprirà una finestra sul futuro di una delle energie rinnovabili più affascinanti: vieni a vedere un dispositivo in scala reale capace di trasformare le onde del mare in energia elettrica, poi prova ad usare la tua stessa energia per muovere i dispositivi all’interno della vasca didattica e generare elettricità!
NOT ONLY STEPS! - Quanta energia c’è in un passo? Piazza San Giovanni
(Foto in allegato).
Dal 1 Luglio al 9 Luglio, il centro storico di Gubbio diventerà un museo interattivo open-air, tutti i giorni,
da lunedì a giovedì dalle ore 10 alle 13; dalle ore 18 alle 22
e da venerdì a domenica dalle ore 10 alle 13; dalle ore 18 alle 23.
Tutte le installazioni sono ad accesso gratuito e saranno presidiati da due volontari di Psiquadro assieme a due studenti delle scuole di Gubbio coinvolti mediante il progetto "Alternanza scuola lavoro".

PROGRAMMA LABORATORI PER BAMBINI

l Centro della Scienza Post di Perugia, all’interno degli spazi concordati per Gubbio Scienza, attiverà tre laboratori scientifici (sei repliche) e una dimostrazione-gioco per coinvolgere i bambini partecipanti all’evento.
Il programma prevede sei repliche di laboratorio per un coinvolgimento di 20 bambini a turno, che si terranno presso la Biblioteca Sperelliana e la Ludoteca Comunale di Gubbio, oltre a quattro giorni di intrattenimento/gioco all’aperto (accesso libero).

Nel dettaglio si tratta di tre laboratori per bambini dai 5 ai 12 anni, di una pista all’aria aperta per appassionati di motori dagli 11 ai 14 anni, di laboratori di lettura per i più piccoli, dai 3 ai 5 anni e di un laboratorio di fumetto.
- Rubber band boat: mettiamoci all’opera per costruire originali modellini di barche. Sfruttiamo l’energia sprigionata da un semplice elastico per attraversare il lago da una sponda all’altra.
Lunedì 3 luglio dalle 11,00 alle 12,30 presso Biblioteca Sperelliana (età consigliata: 5-8 anni) e dalle 15,30 alle 16,30 presso la Ludoteca Comunale (età consigliata: 9-12 anni)
- Circuit scribe: tablet, app e un inchiostro speciale alla mano per riuscire ad accendere un led e dare energia a un piccolo motore disegnando originali circuiti elettrici su carta.
Martedì 4 luglio dalle 11,00 alle 12,30 presso Biblioteca Sperelliana (età consigliata: 5-8 anni) e dalle 15,30 alle 16,30 presso la Ludoteca Comunale (età consigliata: 9-12 anni)
- Zootropio con Makey Makey: mettiamo in movimento singoli fotogrammi per creare un cartone animato utilizzando oggetti non convenzionali al posto del pc.
Mercoledì 5 luglio dalle 11,00 alle 12,30 presso Biblioteca Sperelliana (età consigliata: 5-8 anni) e dalle 15,30 alle 16,30 presso la Ludoteca Comunale (età consigliata: 9-12 anni)

- Gubbio Wacky Races: vuoi partecipare alla gara di macchinine più pazza dell’estate? Metti in campo le tue doti di progettista, costruisci l’auto più veloce e sfrutta le leggi della fisica per trasformare l’energia a tuo vantaggio! Da Giovedì 6 a Domenica 9 Luglio presso Piazza S.Giovanni, a ciclo continuo dalle 16.00 alle 20.00 (età consigliata: 11-14 anni)

- Dal logo alla mascottea: Insieme al fumettista Andrea Lucci e agli scienziati del Post, un percorso creativo tra illustrazione e tecnologia per reinterpretare e illuminare i simboli di Gubbio Scienza.
Lunedì 3 luglio dalle 17.00 alle 18.00 presso il Chiostro di Piazza Bosone (età consigliata: 6-9 anni) e dalle 18.00 alle 19.00 presso il Chiostro di Piazza Bosone (età consigliata: 9-12 anni)
Giovedì 6 luglio dalle 15.30 alle 16.30 presso Piazza S.Giovanni (età consigliata: 6-9 anni) e dalle 17.00 alle 18.00 presso Piazza S.Giovanni (età consigliata: 9-12 anni)
-

- Nati per le leggere…la scienza!: il volontari di “Nati per leggere” effettueranno letture di albi illustrati ad alta voce per bambini e genitori. L’appuntamento è per giovedì 6 luglio dalle 10.30 alle 12 in Biblioteca Sperellinana (età consigliata 3-5 anni).

VERSO IL POLO SCIETIFICO
Un variegato evento estivo, unico nel suo genere, anche per il taglio prospettico che vanta: lo scopo finale infatti vuole essere la costituzione di un POLO SCIENTIFICO vocato alle micro e nano energie per l’uso domestico e l’alimentazione di dispositivi elettronici portabili; un punto di riferimento internazionale nel settore delle nuove energie, un polo scientifico pubblico, con sede nel territorio di Gubbio. Un territorio baricentrico tra Umbria e Marche.
Luogo di studio e innovazione grazie all'Università degli Studi di Perugia, l'Università per Stranieri di Perugia, e le università marchigiane di Ancona, Camerino e Urbino.
L'idea è quella di creare un CENTRO RICERCA, un CENTRO DI ALTA FORMAZIONE, un CENTRO DI DIVULGAZIONE SCIENTIFICA un INCUBATORE DI IMPRESA.
Le tante attività pensate per questa estate hanno lo scopo di rendere evidenti al pubblico e agli operatori interessati cosa significherebbe avere nel territorio il Polo Scientifico.
La speranza è che istituzioni, privati, imprese e cittadini vogliano sostenere la costruzione di questo progetto, nell'area vasta che fu del mecenate Federico da Montefeltro.

o ascoltare direttamente? Ne discutono un comunicatore della scienza (Massimiliano Trevisan), un fotografo (Paolo Tosti), un percussionista (Juri Pecci)

Industria 4.0, Quando la tecnologia dell’informazione e comunicazione incontra l’impresa.
Mercoledì 5 Luglio, ore 19:00, Piazza Oderisi
Teresa Bellanova, Fabio Paparelli, Walter Verini, Fabrizio Pedetta
Innovazione tecnologica e nuovo modo di fare impresa nel territorio. Ne discutono il Viceministro all’innovazione, un parlamentare, un amministratore regionale ed un industriale del territorio.

C’è vita nell’universo? Mah, un po’ il sabato sera...
Giovedi 6 Luglio, ore 21:00, Piazza Giordano Bruno
Ospiti: Nadia Balucan
Giornalista: Paolo Attivissimo
La ricerca scientifica ci ha consentito di vedere oltre il nostro sistema solare dove nuovi pianeti vengono scoperti al ritmo di centinaia al mese. C’è vita in questi pianeti? Abbiamo speranza di incontrarla/riconoscerla?

Fare impresa nel territorio, Innovazione e creazione di occupazione.
Venerdi 7 Luglio, ore 18:30, Piazza Oderisi
Ospiti: Matteo Minelli, Andrea Orazi, Stefano Castignani, Anna Mossuto
Giornalista moderatrice: Anna Mossuto
La difficile vita di chi sceglie di fare impresa nel territorio Umbro-Marchigiano. Ne discutono imprenditori di Umbria e Marche protagonisti nell’innovazione tecnologica e professionisti al servizio delle imprese. Coordina la direttrice del Corriere dell’Umbria.

Sono tra noi…Noi e i robot: quale convivenza?
Sabato 8 Luglio, ore 18:30, Piazza Bosone
Ospiti: Andrea Bertolini
Giornalista moderatore: Riccardo Oldani
La rivoluzione tecnologica in atto ci prospetta un futuro prossimo in cui macchine dotate di intelligenza condivideranno con gli uomini ampi spazi della vita quotidiana. Dobbiamo preoccuparci? Oppure rallegrarci? Quali sono gli aspetti controversi della robotica? Ne parliamo con un esperto di roboetica, Andrea Bertolini della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, e con il giornalista scientifico, autore del blog “Noi e i robot” di Le Scienze, Riccardo Oldani.

PROGRAMMA EXHIBIT INTERATTIVI
BIKE YOUR MOBILE- Quanta energia serve per ricaricare un cellulare? Logge dei Tiratori Piazza 40 Martiri.
Ti dimostreremo che è possibile trasformare l’energia cinetica in energia elettrica. In “Bike your mobile” potrai provare una delle nostre cyclette collegate a varie tipologie di device e riuscirai a ricaricare un cellulare, ad accendere una lampadina o una radio, semplicemente pedalando. Lo sforzo muscolare potrà essere convertito, attraverso dei dinamo installati sulle cyclette, in energia elettrica.
DARK ENERGY - di quanta energia ha bisogno l'universo? Piazza San Giovanni
Se parliamo di energia, non possiamo non parlare di onde gravitazionali. Lo faremo attraverso l’installazione di un imbuto gravitazionale. Una superficie a forma di ellisse deformata come un tappeto elastico, sul quale sono appoggiati due pesi, ci mostrerà come si deforma lo spazio tempo e ci permetterà di innescare riflessioni sull’energia oscura e sull’evoluzione dell’universo.
GOOD VIBRATIONS- Quanta segua occorre per alimentare i sensori della tua auto? Piazza Oderisi
Un’ automobile in movimento, montata su due rulli che simulano la marcia su strada, ci farà scoprire come è possibile catturare l’energia dalle vibrazioni. Attraverso l’installazione di sensori per il recupero di energia, i visitatori potranno vedere come la macchina, pur restando spenta, sarà in grado di trasmettere informazioni a un computer sulle condizioni meccaniche del mezzo.
WALK ON THE WATER - Quanta energia occorre per riuscire a camminare sull'acqua? Piazza Bosone
L’Exhibit più divertente! Si può correre su un liquido senza sprofondare? Certo purché si sia disposti a muoversi rapidamente consumando energia in modo efficace. Vieni a provare la nostra piscina non newtoniana, una passerella di un metro di larghezza per cinque metri di lunghezza riempita con acqua ed amido di mais, ti permetterà di testare la tua abilità di camminatore sull’acqua. Da non perdere!
YOU'VE GOT THE POWER- Quanta energia produce il tuo corpo? Ingresso ascensori Piazza Grande e arconi via Baldassini.
Lo sai che il corpo emette energia sotto forma di calore e che è possibile convertirla in immagine attraverso delle telecamere? “You’ve got the power” proietterà in tempo reale la tua immagine in infrarosso sullo schermo, permettendoti di osservare da vicino le temperature relative alle varie parti del corpo e agli indumenti. I visitatori potranno interagire con le camere e gli schermi e apprezzare le variazioni termiche che ci sono anche all’interno della stanza stessa, a causa dell’aria proveniente dall’esterno
RIDE THE WAVES - Quanta energia e possibile estrarre delle onde del mare? Piazzale Centro Santo Spirito
Il mare è una sorgente immensa di energia, ma come può essere questa trasformata in energia elettrica?
“Ride the waves” ti aprirà una finestra sul futuro di una delle energie rinnovabili più affascinanti: vieni a vedere un dispositivo in scala reale capace di trasformare le onde del mare in energia elettrica, poi prova ad usare la tua stessa energia per muovere i dispositivi all’interno della vasca didattica e generare elettricità!
NOT ONLY STEPS! - Quanta energia c’è in un passo? Piazza San Giovanni
(Foto in allegato).
Dal 1 Luglio al 9 Luglio, il centro storico di Gubbio diventerà un museo interattivo open-air, tutti i giorni,
da lunedì a giovedì dalle ore 10 alle 13; dalle ore 18 alle 22
e da venerdì a domenica dalle ore 10 alle 13; dalle ore 18 alle 23.
Tutte le installazioni sono ad accesso gratuito e saranno presidiati da due volontari di Psiquadro assieme a due studenti delle scuole di Gubbio coinvolti mediante il progetto "Alternanza scuola lavoro".

PROGRAMMA LABORATORI PER BAMBINI

l Centro della Scienza Post di Perugia, all’interno degli spazi concordati per Gubbio Scienza, attiverà tre laboratori scientifici (sei repliche) e una dimostrazione-gioco per coinvolgere i bambini partecipanti all’evento.
Il programma prevede sei repliche di laboratorio per un coinvolgimento di 20 bambini a turno, che si terranno presso la Biblioteca Sperelliana e la Ludoteca Comunale di Gubbio, oltre a quattro giorni di intrattenimento/gioco all’aperto (accesso libero).

Nel dettaglio si tratta di tre laboratori per bambini dai 5 ai 12 anni, di una pista all’aria aperta per appassionati di motori dagli 11 ai 14 anni, di laboratori di lettura per i più piccoli, dai 3 ai 5 anni e di un laboratorio di fumetto.
- Rubber band boat: mettiamoci all’opera per costruire originali modellini di barche. Sfruttiamo l’energia sprigionata da un semplice elastico per attraversare il lago da una sponda all’altra.
Lunedì 3 luglio dalle 11,00 alle 12,30 presso Biblioteca Sperelliana (età consigliata: 5-8 anni) e dalle 15,30 alle 16,30 presso la Ludoteca Comunale (età consigliata: 9-12 anni)
- Circuit scribe: tablet, app e un inchiostro speciale alla mano per riuscire ad accendere un led e dare energia a un piccolo motore disegnando originali circuiti elettrici su carta.
Martedì 4 luglio dalle 11,00 alle 12,30 presso Biblioteca Sperelliana (età consigliata: 5-8 anni) e dalle 15,30 alle 16,30 presso la Ludoteca Comunale (età consigliata: 9-12 anni)
- Zootropio con Makey Makey: mettiamo in movimento singoli fotogrammi per creare un cartone animato utilizzando oggetti non convenzionali al posto del pc.
Mercoledì 5 luglio dalle 11,00 alle 12,30 presso Biblioteca Sperelliana (età consigliata: 5-8 anni) e dalle 15,30 alle 16,30 presso la Ludoteca Comunale (età consigliata: 9-12 anni)

- Gubbio Wacky Races: vuoi partecipare alla gara di macchinine più pazza dell’estate? Metti in campo le tue doti di progettista, costruisci l’auto più veloce e sfrutta le leggi della fisica per trasformare l’energia a tuo vantaggio! Da Giovedì 6 a Domenica 9 Luglio presso Piazza S.Giovanni, a ciclo continuo dalle 16.00 alle 20.00 (età consigliata: 11-14 anni)

- Dal logo alla mascottea: Insieme al fumettista Andrea Lucci e agli scienziati del Post, un percorso creativo tra illustrazione e tecnologia per reinterpretare e illuminare i simboli di Gubbio Scienza.
Lunedì 3 luglio dalle 17.00 alle 18.00 presso il Chiostro di Piazza Bosone (età consigliata: 6-9 anni) e dalle 18.00 alle 19.00 presso il Chiostro di Piazza Bosone (età consigliata: 9-12 anni)
Giovedì 6 luglio dalle 15.30 alle 16.30 presso Piazza S.Giovanni (età consigliata: 6-9 anni) e dalle 17.00 alle 18.00 presso Piazza S.Giovanni (età consigliata: 9-12 anni)
-

- Nati per le leggere…la scienza!: il volontari di “Nati per leggere” effettueranno letture di albi illustrati ad alta voce per bambini e genitori. L’appuntamento è per giovedì 6 luglio dalle 10.30 alle 12 in Biblioteca Sperellinana (età consigliata 3-5 anni).

VERSO IL POLO SCIETIFICO
Un variegato evento estivo, unico nel suo genere, anche per il taglio prospettico che vanta: lo scopo finale infatti vuole essere la costituzione di un POLO SCIENTIFICO vocato alle micro e nano energie per l’uso domestico e l’alimentazione di dispositivi elettronici portabili; un punto di riferimento internazionale nel settore delle nuove energie, un polo scientifico pubblico, con sede nel territorio di Gubbio. Un territorio baricentrico tra Umbria e Marche.
Luogo di studio e innovazione grazie all'Università degli Studi di Perugia, l'Università per Stranieri di Perugia, e le università marchigiane di Ancona, Camerino e Urbino.
L'idea è quella di creare un CENTRO RICERCA, un CENTRO DI ALTA FORMAZIONE, un CENTRO DI DIVULGAZIONE SCIENTIFICA un INCUBATORE DI IMPRESA.
Le tante attività pensate per questa estate hanno lo scopo di rendere evidenti al pubblico e agli operatori interessati cosa significherebbe avere nel territorio il Polo Scientifico.
La speranza è che istituzioni, privati, imprese e cittadini vogliano sostenere la costruzione di questo progetto, nell'area vasta che fu del mecenate Federico da Montefeltro.

GLI INTERVENTI DEGLI OSPITI DELLA CONFERENZA STAMPA
Questo l'intervento del sindaco Stirati: " Plaudo Gubbio Scienza per diversi motivi, innanzitutto perché è un progetto ambiziosissimo e audace in quanto ha una visione. La scienza ha bisogno di essere toccata con mano per dimostrare che esiste una sola cultura, quella che permette soprattutto ai giovani di avere ancora dei sogni e delle possibilità anche in questi territori. Serve infatti un grande ripensamento della nostra società per tornare a sostenere i giovani.
Inoltre operazioni come questa di Gubbio Scienza permettono alla città di avere luoghi recuperati dai cittadini dove si respira cultura.
L'evento non è solo un'occasione per conoscere la scienza teorica e applicata ma anche per dare impulso al mondo delle imprese.
Stiamo lavorando per sottoscrivere un protocollo d'intesa con le università umbre e marchigiane, con la regione Marche, con le città, come area vasta e come area interna, per fare di Gubbio la sede di un Polo Scientifico: Gubbio può diventare luogo mediano di interscambio per creare nuova economia e nuova conoscenza.".

A seguire l'intervento del prof Luca Gammaitoni, coordinatore di Gubbio Scienza: " Gubbio Scienza è un evento corale, è un sogno sognato da tanti per cambiare le condizioni economiche e di vita di questo territorio.
L'evento estivo infatti vuole aprire alla nascita a Gubbio di un Polo Scientifico, 20.000 metri quadrati per laboratori di ricerca ed innovazione nei quali confluire le eccellenze internazionali che gli atenei perugini e marchigiani offrono.
Solo se si ha una visione comune si può porre un seme di cultura in un territorio come la fascia appenninica: serve una visione del futuro che coinvolga istituzioni, imprese, fondazioni, aziende, cittadini, università.
Con il Polo Scientifico le ricadute sarebbero occupazionali ed economiche, sia per il settore turistico sia per le piccole e medie imprese: nuovi posto di lavoro e nuovi prodotti per ridare voglia anche ai giovani di credere in progetti imprenditoriali supportati dal lavoro del Polo con i suoi brevetti e le sue invenzioni.
Basta guardare i grandi esempi della California e dei Paesi Baschi: in territori depressi la costruzione di poli di ricerca ha rilanciato l'economia e l'appeal a livello mondiale.
Serve anche per la fascia appenninica un cambio di prospettiva, di visione, facendo capire che la ricerca scientifica può cambiare la vita.
Quindi serve unire tante energie, per questo l'evento estivo Gubbio Scienza 2017 vuole far toccare con mano cosa sarebbe la città se avesse il Polo Scientifico: grandi studiosi assieme per riflettere e confrontarsi e per insegnare a studenti di ogni parte del mondo; turisti ed appassionati in città per gli eventi e anche per il Museo della Scienza che si vorrebbe costruire pensando ai più giovani; aziende ed imprese pronte a fare squadra e a sfruttare le scoperte ed i brevetti del Polo; laboratori ed EXHIBIT per grandi e piccini; una grandissima visibilità per la città e per gli Atenei.".

Hanno ringraziato e spiegato la partecipazione convinta all'evento il prof. Giancarlo Pellegrini per la Fondazione Carisp e Massimiliano Pambianco, direttore della comunicazione per Colacem.
" È un fatto di civiltà ragione assieme su temi e soluzioni, istituzioni di ogni genere e privati insieme, con ragionevolezza e con metodo razionale senza inseguire falsi allarmismi. Gubbio Scienza ha il giusto approccio verso il futuro è la prospettiva" ha detto Pambianco.
"Bisogna fare in modo che anche i cittadini debbano cambiare prospettiva verso un futuro che cambia molto velocemente. Si deve cambiare per mantenere le tradizioni e vivere il futuro allo stesso tempo. Gubbio Scienza è importante per questo salto di qualità" l'intervento di Pellegrini.