Città di Castello - Pallavolo - 6 dicembre 2017

Beatrice Meniconi commenta il ko di Macerata: “disattenzioni di troppo nei momenti decisivi del set”. Operata al ginocchio Sara Giuliani: intervento riuscito

Al secolo è Beatrice Meniconi, 20 anni compiuti lo scorso 30 novembre, ma per tutti è “Bix”, il simpatico nomignolo che le appartiene da oramai diverso tempo. Nonostante la giovanissima età, la schiacciatrice alla banda utilizzabile anche come opposto conosce bene la Serie B1: per lei, parlano la parentesi di Trevi e poi lo scorso anno con la School Volley Bastia. Nella Sia Coperture San Giustino non ha avuto finora molto spazio, ma nel derby di Perugia dello scorso 18 novembre – proprio contro le ex compagne di squadra della School Volley – il suo ingresso è risultato decisivo (soprattutto in difesa) per la vittoria nel terzo set, che avrebbe spianato poi la strada del successo alle biancazzurre. A Macerata, contro la Roana, un ingresso in battuta nel finale di seconda frazione e l’impiego nella parte finale della terza. Quanti rimpianti per la sconfitta al Fontescodella? “Senza dubbio tanti – commenta la Meniconi – perché loro erano scese in campo molto determinate, ma noi avevamo le carte in regola per potercela fare”. Già, sembrava che dopo l’1-1 potesse configurarsi una partita diversa e invece così non è andata. Perché? “Abbiamo perso nettamente il primo e il terzo set; il quarto lo avevamo indirizzato per il verso giusto, poi lo abbiamo buttato via e, con esso, la possibilità di rimandare tutto al tie-break”. Era già successo anche a Moie e a Sassuolo.

E allora, come si spiegano questi black-out improvvisi? “Bisognerebbe stare in campo per rendersi conto realmente di ciò che accade. In base a quello che ho visto dalla panchina, nel momento chiave andiamo incontro a disattenzioni di troppo, ci manca la necessaria lucidità per chiudere i giochi”. Sei stata impiegata poco, finora, per poter stilare un giudizio veritiero nei tuoi confronti, anche se ogni volta ti sei fatta trovare pronta. Al momento, quindi, la tua valutazione è un sostanziale “ng”? “E’ naturale che ognuna di noi dia il massimo in allenamento per poter giocare in partita. Io ce l’ho sempre messa tutta, ma poi ci sono le scelte tecniche e io debbo rispettarle”. Sabato prossimo arriva la Emilbronzo 2000 Montale Rangone: è l’opportunità buona per il riscatto, ma le modenesi stanno marciando bene anche quest’anno. “Mi aspetto una bella partita, laddove “bella” sta per vincente”.

SARA GIULIANI OPERATA – Nella giornata di martedì 5 dicembre, come a suo tempo anticipato, la centrale Sara Giuliani è stata operata a Perugia dall’equipe del professor Auro Caraffa. Ricordiamo che la 22enne giocatrice friulana si era infortunata nell’allenamento del 3 novembre scorso, riportando la rottura del crociato anteriore e la lesione al menisco e al collaterale del ginocchio sinistro. L’intervento è ottimamente riuscito e adesso la Giuliani inizierà la lunga e delicata fase di riabilitazione. A lei, la società San Giustino Volley rinnova gli auguri di pronta guarigione.

»Iscriviti alla nostra newsletter!«