Città di Castello - Cultura, spettacolo ed eventi - 6 dicembre 2018

Il Liceo Statale “Plinio il Giovane” vince il primo premio nel concorso della Camera di Commercio di Perugia dal titolo “Storie di Alternanza

Grande successo per il Liceo Statale “Plinio il Giovane” che ha vinto il primo premio nel concorso della Camera di Commercio di Perugia dal titolo “Storie di Alternanza”. L’ iniziativa, promossa da Unioncamere e dalle Camere di Commercio,  aveva l’obiettivo di valorizzare e dare visibilità ai racconti dei progetti d’alternanza scuola lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli Istituti scolastici di secondo grado.

L’elaborato della scuola tifernate, dal titolo ”Dallo scavo all’edizione. Ricerche presso il santuario emporico di Gravisca”, consisteva nella realizzazione  di un video che raccontasse l’esperienza di alternanza scuola lavoro vissuta da 18 studenti del Plinio nelle prime due settimane di settembre presso gli scavi archeologici di Gravisca nell’area di Tarquinia.

Gli alunni delle attuali classi 4 A Classico, 4 B Classico, 4 A Scientifico, 4 C Scientifico, accompagnati dalle prof.sse Sabine Crispoltoni, Elsa Nardi, Silvia Ricciardi, hanno svolto ricerche in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia ed in particolare col prof. Lucio Fiorini, tutor esterno e docente di metodologie della ricerca archeologica della facoltà di Ingegneria, che da anni gestisce lo scavo di Gravisca nel quale è stato rinvenuto un “emporion”, un importante santuario greco. Il santuario di Gravisca rappresenta uno dei siti archeologici più importanti dell’Italia tirrenica, punto di arrivo e di commercio delle ricche mercanzie che attraverso il Mediterraneo giungevano a Tarquinia, diffondendosi da qui verso tutto il mondo etrusco interno. Destinata al culto delle divinità greche Afrodite, Hera, Apollo, Demetra e a quello eroico di Adone, oltre che alla devozione degli dei etruschi Śuris e Cavatha, l’area sacra nel corso della sua vita (dal 580 a.C. al 281 a.C.) vede la costruzione di vari edifici sacri, alcuni dal carattere monumentale e unici nel loro genere, come accade per l’edificio consacrato alle feste di Adone, testimonianza eccezionale per l’elevato livello di conservazione.

 

Un plauso agli studenti tifernati ed ai docenti è stato rivolto dal Dirigente Scolastico del Liceo Plinio, Prof.ssa Eva Bambagiotti, che ringrazia l’intero gruppo di lavoro per il grande impegno profuso nell’esperienza, e dall’assessore alle Politiche Scolastiche del Comune di Città di Castello, Rossella Cestini, la quale ha sottolineato il valore del lavoro di ricerca svolto dagli alunni del polo liceale, che è sempre all’avanguardia per lo sviluppo delle competenze e delle conoscenze, indispensabili per formare cittadini che possano recitare un ruolo attivo nella società.

Gli studenti che hanno partecipato all’attività sono: Aurora Fiorini, Agnese Giovagnoli, Chiara Gabbolini, Matilde Ricci, Irene Carrara, Anna Chiara Faloci, Maria Faloci, Ludovica Cavalluzzi, Agnese Girelli, Elisa Mastrangeli, Giulia Ciribilli, Marta Gustinucci, Giovanni Fiorucci, Marco Martinelli, Amedeo Nardini, Francesco Cortese, Gabriele Bartolini, Filippo Rossi.

»Iscriviti alla nostra newsletter!«