Città di Castello - Attualità - 13 febbraio 2019

Riapertura viadotto Puleto – Bacchetta: “provvedimento importante ma ancora non sufficiente. E45 dovra’ tornare in sicurezza fruibile anche al traffico commerciale. Adesso uniti piu’ che mai per chiedere sostegni ed interventi per le aziende e attivita’ colpite da questa pesante vicenda”.

Un provvedimento atteso, una notizia positiva non sufficiente però a concludere in maniera definitiva una vicenda che da settimane mette in ginocchio territori e regioni limitrofe dell’Italia Centrale, provoca danni economici alle aziende ed al sistema produttivo ed evidenti disagi alle popolazioni. Un primo punto di partenza importante senza dubbio dal quale iniziare a tutti i livelli istituzionali e non a lavorare per ristabilire la fruibilità a pieno regime in sicurezza ovviamente della arteria stradale anche ai mezzi pesanti e al traffico commerciale”. E’ il primo commento del sindaco, Luciano Bacchetta, alla notizia della riapertura parziale della superstrada E45, dopo la firma questa mattina del provvedimento da parte del Procuratore di Arezzo, Roberto Rossi. La strada era chiusa al traffico dal 16 gennaio per un paventato rischio di collasso del viadotto Puleto, tra le province di Arezzo e Forlì Cesena. “Come abbiamo avuto modo di ribadire nel corso dell’incontro di sabato 9 Febbraio a Pieve Santo Stefano, alla presenza dei sindaci, del Governatore della Toscana e della popolazione adesso più che mai è il momento in cui dobbiamo unirci ed essere coesi per uscire il prima possibile da questo incubo. Uniti senza distinzioni nel richiedere interventi certi e celeri sul versante della messa in sicurezza del viadotto e della strada e sul versante della definizione di progetti di indennizzo e aiuti per le aziende e attività che hanno maggiormente risentito in termini anche occupazionali della chiusura al traffico”, ha concluso Bacchetta.

»Iscriviti alla nostra newsletter!«