Sansepolcro - Cultura, spettacolo ed eventi - 7 novembre 2018

Un nuovo ciclo di conferenze organizzare da CeSQ a Sansepolcro sul GIS applicato alla ricerca archeologica, alla tutela e alla valorizzazione dei beni culturali

Nel mese di novembre si svolgerà un ciclo di conferenze curate dal CeSQ (Centro Studi sul Quaternario) sull’uso dei GIS (Geographic Information System o Sistema Informativo Territoriale) nella ricerca archeologica e nella tutela e valorizzazione del territorio e dei beni culturali.

L’impiego del GIS in ambito archeologico permette di gestire grandi quantità di dati (dall’acquisizione delle informazioni alla loro divulgazione), sia descrittivi che spaziali, a partire da un intero territorio sino al dettaglio del singolo reperto. La tecnologia GIS è diffusa in molti campi della ricerca e risulta ormai indispensabile per le funzioni di conoscenza, tutela e pianificazione territoriale.

Il ciclo di conferenze inizierà sabato 10 novembre con un intervento della dott.ssa Silvia Cipriani, del CeSQ, sulla creazione di una piattaforma GIS per la redazione della Carta del Potenziale Archeologico del Comune di Sansepolcro. Al primo incontro interverrà la dott.ssa Ada Salvi, Funzionario Archeologo per la Provincia di Arezzo per la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Siena, Grosseto e Arezzo.

Il sabato seguente, 17 novembre, sarà la volta del dott. Vincenzo Spagnolo, dell’Università di Siena, che illustrerà i risultati delle indagini, effettuate attraverso il GIS, sul sito dell’Età del Bronzo di Gorgo del Ciliegio, oggetto di scavi pluriennali da parte dell’Università di Siena e del CeSQ.

Seguirà sabato 24 novembre, una conferenza sull’uso degli strumenti GIS nell’indagine dell’arte rupestre della Val Camonica, primo sito italiano ad essere inserito nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, a cura del dott. Craig Alexander dell’Università di Cambridge.

Chiuderà il ciclo la prof.ssa Giovanna Pizziolo dell’Università di Siena sabato 1 dicembre con un intervento sull’uso delle applicazioni GIS per esplorare i paesaggi preistorici toscani.

L’iniziativa è a cura dal Centro Studi sul Quaternario in collaborazione con il Museo Civico Piero della Francesca di Sansepolcro e l’Università degli Studi di Siena, con il patrocinio della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Siena, Grosseto e Arezzo, l’Università di Siena, il comune di Sansepolcro e il Museo Civico Piero della Francesca.

Le conferenze, tutte ad ingresso libero e con inizio alle ore 17, avranno luogo presso il Museo Civico Piero della Francesca di Sansepolcro.

Per informazioni: www.cesq.it, [email protected].

»Iscriviti alla nostra newsletter!«